Il brucomela

Ieri sera siamo stati alla Septemberfest.
Birra e stinco di maiale per chi voleva, wurstel, patate, brezel e crapfen per me e  la zampetta.
Dopo la cena salutistica abbiamo fatto il giro obbligatorio al Luna park lì vicino.
Inevitabili i giri sulle giostrine.
Ma non avevo assolutamente previsto il giro sul brucomela!
Sarà che sono un prudente che non ama le emozioni troppo forti, ma mi sono stupito quando i genitori dei bimbi che erano con noi si sono schierati compatti. Saremmo andati sul brucomela!
E così i biglietti, LORO (mamma e zampetta comprese), si sono imbarcati sulle carrozze.
Zampetta era esaltata. E magari si sarà anche divertita. E magari non si sarà spaventata così tanto… fatto sta che ha fatto un solo giro poi e scesa come un fulmine dalla giostra….
I genitori si sono divertiti un sacco…

Annunci

La giostra

Ormai sembra una tassa quasi quotidiana: ogni Natale in una piazza della nostra città viene installata una giostra.
Bella, colorata, con tanti “giochini” che girano intorno e ognuno con le sue caratteristiche: il cavallo che galoppa, la macchinina che dondola, la nave che ondeggia e via dicendo.
Da qualche tempo la Zampetta richiede i suoi giretti quotidiani: “Chissà se sarà aperta la giostra?” se ne esce di punto in bianco…
E così in questi giorni di festa la mamma le concede qualche giretto, due o tre. E a lei sembra che piaccia: gira su Pinocchio, sulla nave, sul cavallo o sulla carrozza.
Devo dire che è ragionevole e si accontenta dei giretti che le lasciamo fare.
Ovviamente siamo diventati conosciuti da quelle parti, soprattutto dal giostraio che ormai dispensa sorrisi a 1 euro a giretto…

La giostra d’inverno

Passeggiata a Sarzana, con Leonardo e Pietro.

La giornata è invernale, fa freddo e piove.

La giostra dei cavalli è in mezzo alla piazza spenta.

Nessun bambino.

Chissà se riusciamo a farla accendere con le sue luci colorate?

Ce la facciamo: 3 bambini, 2 mamme e 1 babbo la invadono, la giostra gira, le luci si accendono e i cavalli si animano e cominciano a cavalcare.

Per qualche minuto la piazza si illumina e l’inverno si colora di luci e si anima di musica.