Il servizio fotografico (non ci facciamo mancare niente!)

A pensarci bene la nostra vita è così movimentata! Cos’e’ successo oggi?

Oggi abbiamo chiamato a rapporto i Buonaluce (http://www.buonaluce.net) i nostri amici “fotografi con l’anima” . Emiliano e Alessandro sono due ragazzi eccezionali: sono simpatici, disponibili, pazienti ma soprattutto dei veri professionisti!

Hanno lavorato per 3 ore con 3 bimbi che non sono stati fermi un minuto per realizzare un servizio fotografico per il nostro piccolo negozio (http://www.kidorableshop.it). Zampetta, Leonardo e Pietro erano i modelli naturalmente e si sono sbizzarriti nei travestimenti e hanno trasformato in gioco sfrenato una mattina di lavoro fotografico.

Siamo stati tutti bravi, genitori, bambini e fotografi: è stata una giornata stancante ma soddisfacente. Leonardo, un vero modello, Pietro dalle espressioni uniche e la Zampetta… va beh, lei è lei.

Grazie Buonaluce, speriamo di rivederci presto!

Annunci

Ah, Robert!

La cosa dovrebbe farmi pensare.

Stasera Zampetta sfogliava (si fa per dire) una rivista distruggendola variamente.

Gira le pagine e a seconda di quello che riconosce: “brum brum” (la macchina), “bimbo” (se ci sono dei bambini), “tic tac” (se magari vede la pubblicità di un orologio).

Ma ad un certo punto esclama: “Babo!”

Vado a vedere e ti vedo un Robert de Niro nell’immagine qui a fianco.

La prima reazione è stata di sconcerto: ma come, prendi per il babbo un vecchio che ha il doppio della sua età?

La seconda reazione invece è stata: beh, pero’ ho i capelli brizzolati proprio come il tipo nella foto. E poi effettivamente porto sempre camicia e gilet proprio come quello… Ma sai che tutto sommato…

E poi, diciamo la verità, mica il primo qualsiasi…. Robert De Niro!

I fotografi

Avevo sempre pensato che esistessero 2 tipi di fotografo: il freddo professionista che fa le foto per mestiere, per il vile denaro, senza arte e passione, e il fotografo da 2 soldi con la compatta impostata in “auto” che si spara un’alluvione di scatti uno peggio dell’altro.

Dopo la scorsa settimana ne ho scoperto un terzo tipo: il fotografo con l’anima

Il fotografo con l’anima ha una attrezzatura di buon livello, ma non certo quella del professionista, calcola gli scatti con precisione, si butta a fotografare con obiettivi improbabili in condizioni di luce impossibili. Getta al vento mille scatti ma si crogiola beato su quello dal quale ha saputo cogliere il meglio, per il quale è valsa la serata.

Ma soprattutto ha il “coraggio” davanti a tutti, e soprattutto agli sposi, principale obbiettivo della serata, di dire: “Ragazzi, per stasera basta foto a voi eh! Guarda qui che bella bimba patatosa, si merita la nostra attenzione!”

(Ho esagerato un po’ ma insomma…)

(La bimba in questione era la Zampetta of course)

Trovate le loro opere su

http://samainphoto.net/

http://buonaluce.net/