Troppe cose

Si, stanno succedendo tante cose e non c’è il tempo per scriverle tutte. E allora, vai col riassunto!

1. Il 19 marzo è stata la mia prima Festa del papà. Devo dire che nonostante non apprezzi le feste di questo tipo, mi ha dato un po’ di emozione, lo confesso, e ancora di più quando, la sera, tornato a casa, mi aspettava un bel regalo della Zampetta: un portachiavi con l’impronta del suo ditino!

2.  In quegli stessi giorni (18-19) Zampetta si cimentava con le prime e soddisfacenti gattonate. Dobbiamo stare attenti perché la piccola esploratrice ci sta prendendo gusto e si lancia in galoppate anche di metà salotto!

3. Ad una sola settimana da primo, anche il secondo dentino vuole uscire allo scoperto. Non ci siamo ancora ufficialmente, ma la strada è ormai aperta.

4. Purtroppo questi entusiasmi sono stati smorzati dalla malattia di Z.: un tremendo virus intestinale che non fa dormire nessuno da 2 giorni. Il babbo è un cadavere, la mamma uno zombi e la povera Zampetta si lamenta per 24 ore, ha la febbre e fa una cacca fantasmagorica. Speriamo che le passi presto, povera!

Annunci

Non si può dire esattamente…

… quando un bambino comincia a fare le cose: quando comincia a parlare, a camminare, a mettere i dentini, ecc.

Zampetta da mesi si cimenta con il dada, mama, baba, ma quando è che ha detto volontariamente, o magari non l’ha ancora detto, Mamma?

Da giorni prova a zampettare, ma quando esattamente si è tirata in piedi a sola? O i dentini, quando si potrà dire che sono spuntati?

Come fanno le nonne a dire: Te a 10 mesi avevi il dentino, te a 12 camminavi da solo!

Io un giorno dirò: da 3 a 1o mesi ti sei esercitata con la parola mamma, da 7 a 10 mesi ti è spuntato il primo dentino, e via dicendo.

A parte tutto Zampetta è in piena fase creativa ed evolutiva: si esercita per lunghe ore e i progressi sono costanti.

Evviva!

Scommessa!

Tuti giorni, come una sorta di rito, facciamo il “controllo gengive”.

“Zampetta, apri la bocca.. no, senza lingua… tira via la lingua che non vedo!”.

Metto il dito in bocca sentendo se, per caso, stesse spuntando qualcosa, non so, dentini, ad esempio.

E tutti i giorni da mesi a questa parte il responso è sempre lo steso: nulla!

Fino ad oggi. Eh, calma, anche oggi non c’è niente, ma si intravedono, fra le gengive ormai ingrossate, due ombre biancastre là dove dovrebbero comparire gli incisivi inferiori.

“Arrivano i dentini!” mi sono emozionato io.

“Seee, cosa dici? Mancano anocora mille anni luce” mi stronca la Spiff.

“Scommettiamo?”. “Cosa?”

Entro una settimana la Zampetta avrà, non uno ma ben 2 dentini spuntati. Così dico io. Per La Spiff invece no. In palio una pizza.

Domenica prossima il responso!

Gengivona

Fra 2 giorni saranno 8 mesi che Zampetta zampetta nel mondo.

Ma di dentini neanche l’ombra.

Ha cominciato a sbavare molto presto e continua tutt’ora con grande profusione di bava: non ci sono bavaglini che tengano, riesce a bagnare tutto. Senza contare che morde e mette in bocca tutto quello che incontra sulla sua strada.

Per carità, la faccia è simpatica e quando è di buon umore tira fuori del bellissimi  sorrisi a bocca aperta e gengive in evidenza che sono la fine del mondo.

No, per carità, non sono mica preoccupato: arriveranno i dentini e con loro una nuova fase di problemi. Per adesso rimaniamo cosi’, gengivone: abbiamo una scusa sempre valida per tutto sempre a disposizione: “Saranno le gengive!”