Cosa farà da grande?

“Babbo, babbo!”

“Dimmi cucciola”

“Lo sai cosa farò da grande?”

“Ehm, no, non lo so…”

“LA PRINCIPESSA!”

Annunci

Avverbi

A volte Zampetta dimostra una proprietà di linguaggio che ritengo inusuale per i suoi 3 anni e spiccioli.

Usa con proprietà parole difficili e di cui conosce il significato.

Stupisce i nonni con frasi contenenti termini complicati e costruzioni sintattiche di un certo livello.

Ma soprattutto Zampetta è appassionato di avverbi.

Normalmente, solitamente, specialmente, probabilmente, sicuramente… ne usa una quantità incredibile!

Che strano…

 

Fa caldo in macchina!

A Zampetta non è mai piaciuta la macchina e questo si sa.

Ma questa estate è stato un vero tormento con il ritornello “fa caldo in macchina!” ripetuto all’infinito.

Un modo per comunicare il disagio di viaggi anche brevi mai graditi.

E così dopo un po’ la prendiamo sul ridere, mettiamo l’aria condizionata al massimo e aspettiamo inesorabile sentenza: Fa caldo in macchina!

Mi succhia

In famiglia è ormai entrato un nuovo verbo.

In realtà non è un nuovo verbo ma una “accezione”, una declinazione.

L’ha inventata la zampetta e ormai la usiamo tutti perchè funziona ed è veramente calzante.

“Non la voglio l’anguria perchè mi succhia” (mi sporco bagnandomi con il succo) “Ma no, basta fare attenzione e vedrai che non ti succhia”

E da qui tutte le varie forme verbali:

“Attenta a non succhiarti” (Non ti sporcare con il succo)

“Non succhiare la maglietta” (Non lasciar cadere ill succo sulla maglietta)

ecc.

Lo proporremo per la nuova edizione dello Zanichelli…