Il delfino fidanzato

peluche-delfino

Da qualche tempo, soprattutto dopo aver visto la principessa e il ranocchio e Cenerentola, Zampetta ha dichiarato un enorme delfino blu di pelouche regalato lo scorso anno dallo zio Antonio e mai cosiderato fino a quel momento, suo fidanzato-principe.

Non se ne stacca mai, ci gioca, lo porta in macchina, a letto, lo abbraccia e via dicendo.

Ci ha anche raccontato la sua storia: lui è un principe ma è stato trasformato in un delfino.

(E dunque, visto che è il suo fidanzato, lei è una principessa?)

Speriamo che passi presto questa fissa, noi non le diamo troppo peso… speriamo…

Annunci

Igiene dentale

Zampetta non vuole lavarsi i denti. Odia tutti i dentifrici attualmente in commercio (provati tutti, chiedete di una marca e di sicuro ce lo abbiamo), è dura convincerla a infilare in bocca quel malefico attrezzo che è lo spazzolino (provato di forme e colori accattivanti, neutri, con le lucine che si accendono e i brillantini, rosa e fucsia, notoriamente i suoi colori preferiti). Quando si riesce a oltrepassare la cortina dei denti serrati, con grossa difficoltà è possibile passarle le setole mentre lei comprime lo spazzolino con tutta la sua forza. Insomma è veramente un’odissea, ogni volta (possibilmente tre volte al giorno). Una sola cosa passa tra quelle labbra tenaci, e cioè la cosa più inutile per una bimba con i denti naturalmente separati gli uni dagli altri… Il filo interdentale! Rigorosamente senza alcun sapore, si intende! E quindi ogni tanto glielo concedo…. in cambio di una spazzolatina.

Il seggiolino

Quello passato è stato il fine settimana delle biciclette e più in particolare del seggiolino.

Le bici erano sgonfie, sporche e malfunzionanti. Mentre il vecchio seggiolino della Zampetta è diventato ormai assolutamente piccolo e inadeguato per la nostra “piccola” che cresce a vista d’occhio.

E i suoi 17 chili ma si conciliavano con il seggiolino da mettere sul manubrio.

Abbiamo girato variamente per 2 giorni (dopo aver passato settimane a cercare seggiolini su internet) e alla fine ce l’abbiamo fatta: adesso abbiamo le nostre bici ancora belle e funzionanti e un seggiolino da grnadi per la Zampetta.

Brutto, proprio brutto, c’e’ da dirlo. Però fa il suo lavoro egregiamente e poi ci scommetto che la Nonna Giuliana saprà dargli una degna copertura.

E la Zampetta?

Contenta, felice. Ha passato tutto il tempo a dire “Com’è bello andare in bicicletta!”

E noi siamo contenti con lei.

Bolle

“Buongiorno, ha mica delle bolle?”

“Certo, ecco qua…”

“Me ne servono 16…”

Di sicuro è stata la vendita di bolle più grande che quel negoziante ha fatto e in effetti vedere il sacchetto con 16 confezioni di bolle faceva uno strano effetto.

Perchè ci è venuto in mente di fare un regalo ai bambini che avrebbero partecipato alla festa di compleanno di Zampetta.

E così abbiamo preso le bolle, dei sacchettini trasparenti, decorato il tutto con della raffia verde e messo tutto dentro una cesta.

E alla fine della festa tutti i piccoli (ma anche qualche grande) ha felicemente pescato dalla cesta e si è subito sbizzarrito in una tempesta di festose bolle!

 

Kiko è scomparso!

Kiko è un pelouches che regalammo a Zampetta il suo primo Natale. Ha di particolare che è un animale tutto strano: un orecchio più grande e uno più piccolo, cuciture qua e là, un po’ sbilenco… ma sopratutto ha il nome della Zampetta ricamato su un braccino.

E’ stato uno dei suoi primi pelouche e da sempre è in casa nostra e lei gli è affezionata.

Qualche mese fa Kiko è sparito! Dapprima ci siamo illusi che fosse in casa e non si trovasse, fosse nascosto da qualche parte. Poi dalle nonne. Poi ancora ci siamo convinti di averlo lasciato da qualche parte, chissà dove.

La zampetta ha sentito la mancanza e non ha mai metabolizzato pienamente questa mancanza.

Dopo due – tre mesi di assenza decido di, brutto dirlo ma è così, ricomprarlo. torno nel negozio e rifaccio l’ordine con il ricamo e dopo appena una settimana il Kiko è pronto.

Appena lo vedo capisco che non è LUI. Ovvio che sia un altro… Chissà che cosa dirà la Zampetta.

Si presenta l’occasione perchè la mamma e la Zampetta vengono a trovarmi a Milano.

Nascondo il Kiko nel letto e al ritorno di una estenuante giornata, torniamo in camera e… che feste! Zampetta non credeva ai propri occhi!

“Ma c’e’ Kiko!” ha detto. “Era a Milano con il babbo!”. L’ha preso, l’ha abbracciato e non se ne è staccata per giorni. Commovente.

Io non so se Zampetta ha creduto davvero che Kiko fosse tornato o si è accontentata del fatto che ci fosse un Kiko. Fatto sta che è stata devvero felicisssima e adesso Kiko è tornato!

Carta igienica per tutti gli usi

La Zampetta ha una vera passione per la carta igienica.
A cominciare dalla scelta. Mentre noi la scegliamo in base a prezzo, qualità o marca, lei non si lascia abbindolare da consistenze vellutate, numero degli strappi o prezzi stracciati.
Per la nostra intenditrice la cosa importante è il disegno sulla confezione tanto più che la più richiesta in questo periodo è quella con il cane che gioca con il rotolo!
E ogni volta che andiamo al supermercato dobbiamo prenderne una confezione. Zampetta, cosa prendiamo al supermercato oggi?
I pomodori, il prosciutto, lo iongurt, la carta igienica…

Perchè la carta igienica è utile. Intanto si possono fare delle lunghe strisce. Poi si usa per pulire le cose ma soprattutto per farne delle coperte per bambole, pupazzi, animaletti, personaggi, playmobil, ecc.

Quindi, se sul divano vedete, non so, Amanda completamente ricoperta di carta igienica, non disturbatela: sta facendo la nanna!

Cicciabella

Mica facile trovare il regalo di Natale per la Zampetta!

O meglio, il regalo era già deciso, un bambolotto tipo Cicciobello. Ma NON proprio quello!

Cicciobello è un enorme bambolotto plasticoso, costoso, brutto e non adatto ad una bambina di 2 anni e mzzo. Cosi’ hanno deciso i suoi genitori, cioe’ noi e quindi ci siamo (la mamma soprattutto) messi alla ricerca di qualcosa di adatto: una bella bambola che doveva essere: piu’ piccola di cicciobello ( che ha le dimensioni di un neonato reali), piu’ bella, con dei tratti e una qualità migliore, lavabile visto che alla zampetta piace tanto fare il bagnetto e farlo fare alle bambole, con degli accessori, con dei vestiti e insomma, una serie notevole di caratteristiche che si trovavano solo in un paio di marche straniere e introvabili.

Alla fine ce l’abbiamo fatta e per Natale Zampetta ha trovato questa bambola come regalo: 30 cm, lavabile, buona qualità fattezze decenti, vestitini e accessori. Si chiama Tidoo,  marca Corolle .

Alla zampetta piace, ci gioca, è contenta e non si è fatta troppi problemi a battezzarla fin da subito… Cicciabella!