A far castagne

Domenica scorsa gita in montagna a cercare castagne.

Lo avevamo programmato e convinti che a Zampetta sarebbe piaciuto, siamo partiti in una bella giornata verso la Lunigiana.

Zampetta è stata bravissima in macchina, forse pregustando la gioia di una piccola avventura nel bosco (“e se c’è il lupo?”) nonostante qualche fatica a trovare il posto.

Alla fine abbiamo trovato un comodo castagneto sufficientemente pianeggiante per addeentrarci per qualche metro.

Che gioia! Un bosco, con tantissimi alberi, le foglie secche per terra, i funghi, i ricci e le castagne!

Zampetta non stava nella pelle e con il suo cestino di vimini si è lanciata nella raccolta, ogni volta con esclamazioni a voce altissima “Guadda, questa è bellissima!”.

Ha visto che i ricci che contengono le castagne pungono, che i funghi viola è meglio non toccarli e che nel bosco si fa silenzio altrimenti spaventiamo gli animali.

Dopo il pranzo in un ristorantino del posto e il breve viaggio di ritorno, la giornata si è conclusa con le caldarroste fatte dal nonno con le castagne appena raccolte.

E’ stata proprio una bella giornata da ricordare!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...