Amo compato?

La Zampetta, lungi dal capire ovviamente il valore del denaro, comincia a rendersi conto che tutte le cose che ci circondano non sono a nostra disposizione: ci sono delle cose che appartengono ad altri, delle cose che non si possono avere ed altre che si possono avere dopo averle comprate.
E così capita di andare al supermercato o al centro commerciale, che la Zampetta veda un oggetto particolarmente interessante e lo prenda. Esempio, un bella palla fucsia. La prende dal cesto delle palle, viene sorridente verso di me e con lo sguado trionfante ma un filino incerto:
“Amo compato?”
No Zampetta, non lo abbiamo ANCORA comprato.
E giu’ a spiegare che per comprarlo bisogna andare alla cassa ecc ecc.
Dopo pochi minuti ugualmente prenderà un confezione di yogurt da 16 e li metterà nel carrello.
“Amo compato!”

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...