Lucciole, rondini e papaveri

Ormai le ho viste da diverse sere, le lucciole che ogni primavera tornano a illuminare fiocamente le sere che dovrebbero essere tiepide e invece sono fresche, umide e piovose.  Sono sempre un bel miracolo che mi fa sorridere ogni volta, che mi fa pensare alla banalità di quanto è bella e forte la natura.

E le rondini. L’anno scorso, dopo tanti anni non sono tornate, ma ieri le ho viste: stavano facendo un sopralluogo al loro nido, sotto alle travi della veranda, che tanti anni fa hanno costruito con fatica fango ed erba e da allora, tranne lo scorso anno appunto, hanno sempre utilizzato per far nascere ogni volta una nuova famiglia.

E i papaveri! Che belli sono: hanno colonizzato una piccola parte della collina e l’hanno colorata di rosso. Uno dei fiori dei miei ricordi di bambino quando andavo a scorrazzare nelle colline dei dintorni insieme alle margherite e alle viole mammole.

Quindi c’e’ tutto: manca solo il sole in questa primavera. Che aspetti? Scaccia questa pioggia e queste nuvole nere!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...