Un luogo per il relax

-2 al rientro in ufficio. La maternità, per il momento, sta per scadere, le ferie accumulate si sono consumate, ed io, Mrs. Spiff, sto per rientrare a lavorare nel mio vecchio angolino, in una stanza grigia con le sedie blu (con i braccioli neri) dal quale non vedo mai passare nessuno ma da dove tutti vedono cosa sto facendo.  Torno dai colleghi petulanti e divertenti, da quelli tristi e quelli laboriosi, da quelli che non ci arrivano e da quelli perennemente criticoni.

Non ne ho voglia, non ho voglia di lasciare la Zampetta anche se al nido è felice, vorrei vederla crescere minuto per minuto per notare le variazioni del suo sguardo o del suo procedere, e invece questa è la vita.

Però…. negli ultimi mesi è sempre stato un terribile assecondarne le esigenze, piacevole ma al tempo stesso sfibrante. In fondo, in ufficio sarò sempre seduta su quella triste ed anonima sedia blu, non dovrò preoccuparmi delle botte alla testa, dei pannolini da cambiare, delle cullate da dare. Ovvero, me ne preoccuperò al momento del rientro a casa. Quindi lavorare sarà un momento di svago. Lo dico per convincermi della bontà della cosa, anche se  non ci credo molto. Quindi sì, da lunedì, se non mi leggerete per un bel po’, significa che sono in vacanza.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...